Il sogno di Matteo: un’ allegra opera d’arte

il sogno di Matteo

Il sogno di Matteo

Leo Lionni

Babalibri, 2012

+ 5 anni

Leggendo questo libro con i vostri bambini,

scoprirete che i sogni  hanno colori vivaci,

e che l’arte può aiutare  a trasformarli in realtà.

Questo è quello che è accaduto all’autore di quest’albo,

vivacemente illustrato,

e a Matteo il piccolo protagonista della storia.

Un topolino che vive insieme ai suoi genitori,

” Nella penombra di una soffitta polverosa tappezzata di ragnatele”.

Matteo è bravo, va bene a scuola

e la mamma ed il papà

ripongono in lui grandi speranze.

foto (4)

Come tutti i topolini  non sa cosa vuol fare da grande

ma di sicuro vuole conoscere il mondo.

E così un giorno,

durante una visita scolastica al Museo d’arte

quando “il mondo intero”

gli appare attraverso i quadri in esposizione,

s’innamora dell’arte che li ha resi possibili:

la pittura.

foto (3)

Matteo è estasiato

e l’ incontro con Nicoletta, una graziosa topina,

 che condivide il suo stesso interesse,

non fa che accrescere il suo entusiasmo.

L’ amore appena sbocciato,

si rafforza e fiorisce quella stessa notte.

“Matteo fece uno strano sogno.

Sognò che lui e Nicoletta passeggiavano

in un immenso,  fantastico quadro.

Man mano che camminavano, allegre macchie di colore

scorrevano sotto i loro piedi e lune e grandi stelle

danzavano ai dolci suoni di una musica lontana.”

foto (5)

Ma  perché un sogno si avveri bisogna prestargli attenzione,

prendersene cura e coltivarlo.

Proprio quello che fa il piccolo Matteo,

quando si rende conto

che ogni cosa intorno a lui è cambiata:

la forma delle cose, i colori, la loro intensità.

E sotto quella nuova luce,

“con i colori della sua gioia”

dipinge una tela dopo l’altra,

e fa del suo sogno un capolavoro:

“Il sogno di Matteo”,

il quadro più grande appeso al Museo d’ Arte.

Così che tutti possano ammirarlo e credere

di poter diventare artisti  dei propri sogni.

P.s. Matteo in primavera ha sposato Nicoletta.

Buona lettura Tata Libro

L’amore per Tata Libro

Che cos’è l’ amore?

Ve lo racconto in tre libri.

L’amore è un sentimento

che nasce da piccoli e cresce con noi.

Io e Jane

Io…Jane

Patrick McDonnel

Il Castoro, 2012

+ 4 anni.

Questa è la storia della piccola Jane Goodall,

Messaggero di Pace delle Nazioni Unite,

grande antropologa,

diventata famosa per il suo lavoro con gli scimpanzè.

jane-goodall

Questa è la storia di un sogno,

quello di andare in Africa

per studiare, aiutare e proteggere gli animali.

Una storia d’amore per il mondo,

“un mondo magico,

pieno di gioia e di sorprese”

di cui Jane sentiva di far parte.

Jane

Spesso Jane si arrampicava sul suo albero preferito che aveva chiamato Belch.

Appoggiava la sua guancia sul tronco e le sembrava di sentire la linfa scorrere sotto la corteccia.

Jane sentiva anche il suo cuore battere, batere, battere.

Il cuore di Jane,

ancora oggi,

continua a battere per il suo sogno d’amore:

rendere il mondo un posto migliore

per gli uomini, gli animali e l’ambiente.

L’amore è un seme che va gettato,

anche se l’ambiente e il clima

non sono favorevoli per farlo crescere.

una viola al polo nord

Una viola al Polo Nord

Gianni Rodari

Edizioni El, 2012

+ 3 anni

Questa è la storia di una piccola violetta mamola,

arrivata per caso, una mattina,  al Polo Nord.

La violetta,

nonostante il freddo glaciale,

profumava l’aria coraggiosamente,

destando l’interesse e la curiosità di tutti gli animali.

Una viola al polo

Durante la notte,

la violetta emanò il suo profumo

così intensamente come se:

avesse deciso di sciogliere in una sola volta l’immenso deserto gelato,

per trasformarlo in un mare azzurro e caldo, o in un prato di velluto verde.

Per tale sforzo, il piccolo fiore,

perse il colore e la vita,

ma il ricordo

della sua bellezza, del suo coraggio e la volontà,

era sbocciato per sempre.

Non saremo noi forse

a contemplare e gioire,

quando il fiore nascerà di nuovo,

ma sicuramente avremo reso il mondo

un posto più bello per vivere.

L'uomo che piantava gli alberi

L’uomo che piantava gli alberi

Jean Giono

Salani, 2012

+ 8 anni

Questa è la storia di un pastore,

Elzéard Bouffier,

che si dedicò per tutta la vita,

tenacemente e con grandi sforzi,

a piantare querce,

in una terra desolata.

Querce,

che un giorno

sarebbero diventate magnifiche,

dando vita a salubri foreste.

alberi

Un opera di un uomo solo,

così generoso ed altruista,

che non solo non ottenne nessuna ricompensa

per quello che fece,

ma non potè neanche beneficiarne,

morendo prima.

A volte le trasformazioni avvengono

così lentamente da non destare stupore.

E qualche volta capita che:

le vecchie fonti, alimentate dalle pioggie e le nevi

ritornino a scorrere,

e i villaggi risorgano

accogliendo

ragazzi e ragazze che sanno ridere e hanno ripreso il gusto per le feste campestri.

Più di diecimila persone devono la loro felicità a Elzéard Bouffier“.

L’amore che cos’è?

E’ una storia da raccontare.

Buona lettura Tata Libro