Origami con Pepe

foto[1]

“Tata questi giorni sei sempre così triste…”

Abbaia Pepe.

“Passerà..”

Dico.

“Ho bisogno del tuo aiuto!”

Esclama guardandomi.

“Vorrei fare un regalo a Tato!”

Abbaia.

“Lui è sempre così buono con me…

vorrei fargli un regalo speciale!”

Abbaia scodinzolando.

“Che ne dici se ti aiuto a scrivergli un bigliettino?”

Gli domando.

“E’ una buona idea,

però

avevo pensato a qualcosa più raffinato…”

Abbaia piano.

“Sarebbe?”

Domando sospettosa.

“Un origami!”

Esclama.

“Ma è difficilissimo,

modellare la carta

è un lavoro d’artista!”

Dico sconsolata.

“Si Tata,

lo so che ci vuole

pazienza, tecnica e precisione,

ma è pur sempre un divertimento!

E poi abbiamo questo.”

Abbaia mostrandomi un libro.

52672b-SZLBA7WB

Origami. Facili e divertenti

Demetra-Giunti, 2010.

“Ok, ok, ma non abbiamo l’occorrente.”

Affermo.

“Ma serve solo un foglio di carta.”

Abbaia Pepe.

“Si ma deve essere un foglio speciale:

sottile ma resistente

e il colore non deve screpolarsi

lungo le piegature.”

“Bla, bla bla bla.

A Tato piacerà

anche se non sarà proprio perfetto!”

Mi dice seccato.

“E poi magari ti torna il sorriso!”

Abbaia saccente.

“Cosa?”

Dico incredula.

1

“Akira Yoshisawa, il più grande maestro contemporaneo di Origami,

dice che

quando le mani sono occupate a fare qualcosa

il cuore è sereno.”

Insiste Pepe.

“Visto che sai tutte queste cose,

hai già in mente in cosa mi dovrei cimentare?

Domando ironica.

“Avevo pensato a una

Gru…”

5902513_orig

Dice con un filo di voce.

“Sai la Gru è

simbolo di buon augurio.”

Abbaia sereno.

“Bella,

ma se ti va

ho un libro adatto per te:

417mhvDIKHL__SL500_AA300_

Origami bestiali

Ono Mari, Ono Roshin

Il Castello, 2012

“Coccodrilli, gorilla, pinguini!

Fantastico!

E c’è anche la carta necessaria

per ogni modello.

Tata sei grande!

Ne farò uno anche per te.”

Abbaia felice Pepe.

Sapete muoio dalla voglia

di cimentarmi

e voi?

Buon divertimento

Tata Libro e Pepe l’origamista.