Picnic di lettura per mamma e papà.

img-6959_original_crop

 La lettura è una passione,

può nascere spontaneamente o si può trasmettere.

Ma per contagiare qualcuno bisogna essere degli entusiasti,

infatti non si trasmette una passione

ma l’emozione che questa procura.

E credetemi

se siete pazzi per qualche cosa,

che sia il tifo per la vostra squadra del cuore

o la musica del vostro gruppo preferito,

farete di tutto per far capire cosa provate

alle persone vi circondano,

e per condividere con loro la vostra passione.

Se pensate che leggere sia importante per i vostri ragazzi

allora ci vuole entusiasmo,

ma deve essere vero come la risata di un bambino.

Allora bisogna trovare il tempo per leggere,

a costo di rubarlo.

Per provare emozioni e vivere situazioni

che nella vita reale non potremo mai sperimentare.

Per conoscerci meglio e comprendere meglio gli altri.

Per piangere e a gioire con i personaggi dei libri,

e diventare dipendenti, emozione dopo emozione.

Vi faccio una proposta,

diventare dei Robin Hood della lettura,

e come lui rubava ai ricchi per dare ai poveri,

rubare il tempo per leggere e trasmettere una passione ,

 che non può che arricchirci.

La mia proposta:

un paio d’ore alla settimana

per un breve ed emozionante libro

da leggere tutto d’un fiato,

 dall’inizio alla fine.

Il tempo di un picnic:

” I picnic di lettura di Tata Libro”.

Tata Libro

La lettura e il piacere della lentezza.

Quante volte abbiamo canticchiato questa canzoncina?

Se avete voglia di ascoltarla di nuovo,

con i vostri bambini,

leggendo il testo e guardando

le simpaticissime illustrazioni disegnate da Altan,

potete usare l’edizione indistruttibile:

img458-g

La tartaruga. Libro con CD.

Bruno Lauzi, Altan

Gallucci, 2007.

Un vero inno alla lentezza e alla possibilità di cogliere infinite opportunità

che, andando troppo di fretta, altrimenti, ci sfuggirebbero.

Eppure quante volte l’abbiamo usata

per scimmiottare qualche amico più lento di noi?

Come se fosse un monito e uno stimolo

a cambiare marcia, ad accelerare.

Ad essere come noi,

che non abbiamo tempo da perdere,

in un mondo che corre a più non posso.

Ma cosa c’entra tutto questo con la lettura?

Leggere esige tempi lunghi,

lunghi momenti di ozio,

tempo per lasciar sedimentare le parole,

tempo per dar vita alle immagini.

Leggere esige tempi diversi

per ognuno e per ogni età.

La lettura ad alta voce

ha bisogno di più tempo di quella silenziosa,

per non parlare della lettura degli albi illustrati,

dove le figure, ricche di particolari,

raccontano una storia nella storia.

Leggere lentamente

consente, non solo,

di comprendere il contenuto

ma anche

e di apprezzare lo stile,

il ritmo e la  bellezza della prosa,

rendendoci simili ai perdigiorno di un tempo,

che si dilettavano a contemplare le finestre del buon Dio,

traendone motivo di felicità!

Buona notte

e ricordate che

“il tempo per leggere, come il tempo per amare,

dilata il tempo per vivere.”

Daniel Pennac

Capodanno a Boscodirovo

bramblyfall3

Che ne dite di iniziare l’anno

con una bella passeggiata all’aria aperta

a contatto con la natura?

Se mi seguite attraverso il bosco,

tra i campi,

sull’altra riva del ruscello,

nelle radici e nei tronchi degli alberi

abitano intere famiglie di topolini.

bh2

I topolini di Boscodirovo

vivono in maniera completamente naturale,

apprezzano e valorizzano

con amore

ogni cosa che cresce intorno a loro.

Durante la bella stagione

raccolgono frutti, fiori e bacche

per preparare

deliziose marmellate e confetture,

che conservano con cura

durante l’inverno.

I topolini,

proprio come noi,

sono sempre molto indaffarati

ma trovano sempre il tempo per divertirsi.

Al susseguirsi delle stagioni

si avvicendano le ricorrenze:

un compleanno,

un matrimonio,

il primo giorno di primavera…

Ogni occasione è buona

per riunirsi e festeggiare tutti insieme,

come per esempio

il tradizionale Ballo della Neve

che si tiene

“Quando la neve cade lenta lenta

a poco a poco tutto si addormenta,

quando si gela all’usignolo il canto

e stende l’inverno il suo freddo manto,

al Ballo della Neve dalla sera al mattino

danza e si diverte l’allegro topolino”.

Che ne dite

 di partecipare  alle loro feste

leggendo queste incantevoli storie

e ammirando le illustrazioni,

così romantiche e ricche di dettagli?

Sarà una passeggiata piacevole

attraverso le stagioni,

un esempio meraviglioso

per il nuovo anno!

b

Un anno a Boscodirovo.

Quattro storie attraverso le stagioni.

Jill Barklem

Edizioni El, 2012

+ 3 anni.

Buon anno e buona lettura Tata Libro