Il mondo è la mia casa.

claude-monet-paintings-1879-1886-3

Questa è la mia casa LA CASA DOV’E’

la casa dove posso portar pace

Io voglio andare a casa la CASA DOV’E’

Questa è la mia casa LA CASA DOV’E’

la casa dove posso stare in pace con te.

Cantava Jovanotti in una celebre canzone degli anni ’90,

chiedendo al “signore dell’universo“,

di mostrare la strada di casa, a “un figlio disperso“.

Ecco io sono fortunata perché avendo un cane,

con il bello ed il cattivo tempo,

in qualsiasi stagione,

sono costretta ad uscire e avventurarmi in mezzo alla natura.

Ora con passo veloce, ora con passo più lento,

mi ritrovo a contemplare le bellezze della natura,

a commuovermi e a sentirmi in pace con me stessa e gli altri.

Anche se vi potrà sembrare banale o scontato,

se volete che i vostri bambini

possano sentirsi veramente a casa in questo mondo,

che possano godere dello splendore del sole e delle stelle,

comprendere l’utilità dell’acqua e del fuoco,

del bello e del cattivo tempo,

e sentirsi sempre

in pace con se stessi e gli altri,

portateli fuori più spesso e raccontategli di quel semplice frate,

di nome Francesco,

che con il cuore pieno di gioia compose Il Cantico delle Creature.

Se volete potete aiutarvi con questo bel libro illustrato,

con il testo del Cantico e la musica di Angelo Branduardi:

image

Francesco d’ Assisi,

illustrazioni di Mauro Evangelista,

musica di Angelo Branduardi,

Gallucci, 2009

+ 6 anni.

A voi lascio invece questo video,

in cui la bellezza della musica avvolge ogni frase di pura magia.

E ora…tutti in acqua!

Finalmente è arrivata l’estate.

Il sole splende alto in cielo

e il mare offre un richiamo irresistibile

per grandi e piccini.

Sarebbe tutto così bello

se non fosse per la paura dell’acqua.

Il mare è così grande e profondo

che può incutere timore,

anche ad un adulto che sa nuotare.

Figuriamoci ad un bambino

che lo vede per la prima volta.

Vi propongo una serie di libri

per condividere con i più piccoli

questa nuova esperienza.

Bruna non vuole fare il bagno

Bruna non vuole fare il bagno

Roberta Gorni

Fatatrac, 2007

+ 3 anni

Bruna è una cagnetta che non vuol saperne di fare il bagno,

ma grazie all’incontro con un bambino che ha paura come lei,

diventerà una patita dell’acqua.

Giulio Coniglio impara a nuotare

Giulio Coniglio impara a nuotare

Nicoletta Costa

Panini , 2003

+ 3 anni

Giulio Coniglio è felice

di andare al mare con i suoi amici,

insieme ai quali supererà la paura dell’acqua.

Anna e la lezione di nuoto

Anna e la lezione di nuoto

Kathleen Amant

Clavis, 2012

+4 anni

Un libro divertente per affrontare con serenità

le prime lezioni di nuoto.

Martina impara a nuotare

Martina impara a nuotare

Gilbert Delahaye

Gallucci, 2008

+ 6 anni

In quest’avventura,

Martina, come ogni bambino, indipendente e curioso,

vuole imparare a nuotare.

Gastone ha paura dell'acqua

Gastone ha paura dell’acqua

Attilio Locatelli

Piemme, 1994

Gastone è un cucciolo di foca che ha paura dell’acqua.

La supererà solo quando si getterà in acqua senza pensarci,

per salvare delle foche in pericolo più piccole di lui.

Buona lettura Tata Libro

P.s. Non lamentatevi se poi non vorranno più uscire!

+ 6 anni

La lettura e il piacere della lentezza.

Quante volte abbiamo canticchiato questa canzoncina?

Se avete voglia di ascoltarla di nuovo,

con i vostri bambini,

leggendo il testo e guardando

le simpaticissime illustrazioni disegnate da Altan,

potete usare l’edizione indistruttibile:

img458-g

La tartaruga. Libro con CD.

Bruno Lauzi, Altan

Gallucci, 2007.

Un vero inno alla lentezza e alla possibilità di cogliere infinite opportunità

che, andando troppo di fretta, altrimenti, ci sfuggirebbero.

Eppure quante volte l’abbiamo usata

per scimmiottare qualche amico più lento di noi?

Come se fosse un monito e uno stimolo

a cambiare marcia, ad accelerare.

Ad essere come noi,

che non abbiamo tempo da perdere,

in un mondo che corre a più non posso.

Ma cosa c’entra tutto questo con la lettura?

Leggere esige tempi lunghi,

lunghi momenti di ozio,

tempo per lasciar sedimentare le parole,

tempo per dar vita alle immagini.

Leggere esige tempi diversi

per ognuno e per ogni età.

La lettura ad alta voce

ha bisogno di più tempo di quella silenziosa,

per non parlare della lettura degli albi illustrati,

dove le figure, ricche di particolari,

raccontano una storia nella storia.

Leggere lentamente

consente, non solo,

di comprendere il contenuto

ma anche

e di apprezzare lo stile,

il ritmo e la  bellezza della prosa,

rendendoci simili ai perdigiorno di un tempo,

che si dilettavano a contemplare le finestre del buon Dio,

traendone motivo di felicità!

Buona notte

e ricordate che

“il tempo per leggere, come il tempo per amare,

dilata il tempo per vivere.”

Daniel Pennac

Mettiamo radici!

armadietto 196

“Tata non vedo l’ora di andare

a Roma!”

Abbaia Pepe.

“Eh si Roma è una città bellissima,

Ricca di monumenti,

statue, musei,,,”

Dico sospirando.

“Si, si,  i gloriosi fasti dell’impero romano….”

Dice non troppo convinto.

“Magari durante le nostre passeggiate culturali

potremo fare una piccola deviazione…”

Abbaia piano.

“Dove vorresti andare,

bricconcello?”

Domando sperando che non sia il Bioparco….

“Alla Valle dei Cani!!!”

Abbaia correndo.

“La valle dei Platani,

vorrai dire?”

Lo correggo.

“A Roma la chiamano così!”

Abbaia.

“Ok. Ma lo sai che bisogna camminare

molto per arrivarci?”

Gli domando, sapendo che è un pò pigro.

“Un chilometro?”

Abbaia.

“Esattamente!

Il percorso inizia dalla terrazza sul Pincio,

sopra trinità dei Monti e Piazza di spagna,

e attraversa Villa Borghese.”

Gli spiego.

“Tata è vero che lungo il percorso

c’è una sequoia?”

Domanda curioso.

sequoia_roma_pincio_fratus_2012_a

“Si è in mezzo all’arboreto che circonda la terrazza.”

“E c’è anche un cedro del Libano?”

Domanda ancora.

” Si! E’ sulla piazzetta di viale dell’Orologio.”

Gli rispondo entusiasta.

“La circonferenza del tronco è di 545 cm.”

Aggiungo.

” E poi ci sono anche lecci, pini, magnolie e cipressi.”

Gli dico sognando di camminare con lui lungo

il percorso alberato che conduce alla

Valle dei Cani.

LA-VALLE-DEI-CANI-A-VILLA-BORGHESE

“Tata…dobbiamo andarci presto…

prima che tutti questi alberi vengano tagliati

o si ammalino.”

Abbaia sconsolato Pepe.

“Eh si a Roma c’è un pò la tendenza a tagliare…”

Osservo.

“Ma soprattutto non si fa molto

per segnalare la presenza

di certi alberi monumentali.”

Dico dispiaciuta.

“Questo è un bel guaio!”

Abbaia Pepe.

“Perchè?”

Domando stupita.

“Perchè se i bambini

non li conoscono

non possono amarli

e prendersene cura!”

Aggiunge triste.

“Per fortuna io ho trovato,

sul tuo comodino,

questo libro:

manuale-del-perfetto-cercatore-d-alberi-libro-62541

Manuale del perfetto cercatore d’alberi.

Tiziano Fratus

Kowalski, 2013

“Ecco che si spiega tutto!”

Ma che ne dici se questo lo lasciamo leggere ai genitori

e ai bambini consigliamo dei libri più adatti?”

Gli dico nascondendo il libro!”

Di seguito un elenco di libri sugli alberi,

per conoscerli meglio,

imparare ad amarli

e sentirsi parte della natura,

insomma mettere radici!

“Tata però una volta che siamo a Roma

si fa un salto al Bioparco?”

Esclama Pepe correndo via.

alberi Burnie DavidAlberi. Dal seme alle foreste.

 David Burnie

De Agostini, 2010

+ 8 anni

inventario illustrato

Inventario illustrato degli alberi.

Emmanuelle Tchoukriel

L’ ippocampo, 2012

+ 6 anni

albero gribaudo

Com’è nato il signor Albero

Agostino Traini

Gribaudo,2012

+ 3 anni.

Lalbero babalibri

L’albero

Iela Mari

Babalibri, 2007

+ 4 anni

storia di un alberoStoria di un albero.

 Emilie Vast

Gallucci, 2012

+ 3 anni

albero salani

L’albero

 Shel Silverstein

Salani, 2000

+ 3 anni

lalberoeilbambino

L’albero e il bambino

Emanuela Nava

Piemme, 2009

+ 5 anni.

la-bambina-che-ascoltava-gli-alberi-

La bambina che ascoltava gli alberi

M. Loretta Giraldo, Cristina Pieropan

Edizioni Corsare, 2011

+ 4 anni

raccontare gli alberi

Raccontare gli alberi

Mauro Evangelista, Pia Valentinis

Rizzoli, 2012

+6 anni

Sentite già un senso di pace?

Allora che aspettate ad andare ad abbracciare un albero

insieme ai vostri bambini?

Per saperne di più potete consultare il sito www.homoradix.com

Buona serata Tata Libro e Pepe.

Un libro per danzare

IMG_3902

“Tata ti piace danzare?”

Mi domanda Pepe, mentre contempla il cielo.

“Si, ma non sono molto brava!”

Esclamo.

“Io amo la danza!”

Abbaia.

“Ah si!

Sapevo che amavi correre, nuotare, saltare ma danzare…”

Osservo.

“E invece mi piace!

Adoro i salti, le piroette e gli arabesque….”

Abbaia eccitato.

“Ok, vuoi ballare con me?”

Scherzo.

“Vorrei imparare…”

Dice con un filo di voce.

“Mmhhh…”

Penso.

“Non mi sembra una cosa semplicissima.”

Osservo.

“Pensi che non sia molto aggraziato?

Ammettilo!”

Abbaia guardandomi.

“Penso solo che la tua stazza non ti aiuti,

però posso aiutarti.”

“E come?”

Si avvicina curioso.

“Guarda qua,

magari il maestro di Flora

può dare qualche lezione anche a te!”

Gli dico aprendo un libro:

img1345-g

Flora e il fenicottero.

Molly Idle.

Gallucci editore, 2013

+ 3 anni.

foto

“Un fenicottero?”

Abbaia meravigliato Pepe.

“Ti sembra buffo?”

Gli chiedo.

“Per niente, come ho fatto a non pensarci prima!

Tu dici sempre che tutta l’arte è imitazione della natura.”

Esclama Pepe gioioso.

“Eh si!

L’ho sentito dire da un filosofo famoso,

un certo Seneca.”

Sottolineo.

“Che ne dici, se ora ci guardiamo un bel video insieme,

tanto per entrare in atmosfera?”

Gli domando.

“Mi sembra un ottima idea!”

Abbaia piroettando.

Pepe è entusiasta.

Dovrò presentargli Biff!

Chi è?

Un cane che crede di essere una prima ballerina!

Non ci credete?

Allora leggete questo:

9788865260722I cani non sono ballerine.

Anna Kemp, Sara Ogilvie.

Nord-Sud 2012

+ 3 anni.

Buona lettura Tata Libro e Pepe.

Le tentazioni di Tata Libro

Sono una libraia vivace e curiosa e come tutti non sono indenne alle tentazioni.

Questa settimana per esempio, a parte la schiuma sul cappuccino, non ho saputo rinunciare a:

 alzare le finestrelle di un bellissimo nuovo atlante illustrato

Atlante illustrato

Alex Frith, Kate Leake

Usborne

2012

+ 6 anni

aprire un nuovo libro pop-up che proietta le ombre, se illumini le sagome con una torcia

Il mio libro pop-up delle ombre

Sally Symes

Gallucci

2012

+5 anni

a leggere i testi delle canzoncine di Peppa Pig in

Le canzoncine di Peppa Pig.

Con Cd- audio

Giunti

2012

+ 4 anni

a comporre il puzzle del Piccolo Principe, con la storia delle più belle avventure, adattate per la lettura dei più piccoli:

Il Piccolo Principe

Antoine de Saint-Exupéry

Bompiani

+ 5 anni

a leggere la storia delle vite di  Giacinto e Rosa, raccontata dal nipote, attraverso il loro giardino. Dolcissime e tenerissime le illustrazioni dei fiori, che adornano il testo

Una storia d’amore

Morel Francois, Jarrie Martin

Salani

2012

+ 8 anni