Un libro “made in Italy” per i bambini di oggi!

Duccio e il mistero della musica telepatica

Duccio e il mistero della musica telepatica

Paola Reggiani

Feltrinelli Kids, 2013

+ 8 anni

Wow!

Ho appena finito di leggere questo libro

e non vedo l’ora di condividerlo con voi

però prima voglio finire il test della signora Virginia,

sul sito www.ilmisterodellamusicatelepatica.com

per sapere quanto sono romantica.

Scusatemi, Virginia è la vicina di casa di Duccio,

il protagonista della storia: un bambino di undici anni

che ama fare liste,

scattare fotografie,

giocare a pallone,

passare i pomeriggi con il suo amico Vittorio,

pensare a Lee, la sua compagna cinese,

Ops! Ho appena compilato una

LISTA DELLE COSE CHE AMA FARE DUCCIO

dopo aver letto il libro ne sarete contagiati…

La storia inizia quando i suoi genitori decidono di separarsi

e Duccio affida ad un quaderno le sue emozioni:

Dentro ho una specie di buco che fa male.

Un buco è vuoto e non dovrebbe far male, però è così.

Mi sento sottosopra.

Per fortuna c’è Beatrice, una bambina, un po matta

che ha un dono speciale:

sa leggere nella mente e comunicare con il pensiero.

Beatrice è telepatica e ama la musica.

Sebbene abiti in un’altra città e non conosca Duccio

riesce a sentire il suo dolore

e a confortarlo attraverso la musica che sceglie di fargli ascoltare.

Duccio si ritrova così a sentire nelle orecchie

una melodia diversa a secondo delle occasioni,

senza capire da dove venga.

Riuscirà a risolvere il mistero

a suon di musica grazie

ad un amico che non pensa che sia un  folle,

una vicina che da ex rompiballe diventa un genio,

una compagna cinese che ride senza fare troppo rumore,

due genitori che gli vogliono bene più di prima,

una bambina che sa che la musica

Con sette note,

sempre le stesse, sempre quelle,

riesce a raccontare milioni di storie diverse.

E soprattutto grazie ad “Angerona”

il quaderno di Duccio

che, silenziosamente, ha il potere di fare chiarezza

e dare un senso a ciò che sembra ingarbugliato.

Cavolo ho fatto di nuovo una lista!

Però adesso devo proprio finire il test

e scrivere al mio personaggio preferito.

Eh si perché l’avventura prosegue on line!

Che aspettate a cliccare sul sito?

P.s. vi consiglio di non ascoltare le musiche di Beatrice vi potrebbero piacere!

N.b. Nel libro ci sono anche delle dritte per cavarsela con i bulli.

farsi fotografare con un dente rotto

e salvare il pesce Blob dall’estinzione!

Buona lettura Tata Libro

“Un’amica di penna” per Pepe

IMG_4892

“Tata mi aiuti a scrivere una lettera?”

Abbaia Pepe con un foglio di carta tra i denti.

“Una lettera? E chi sarebbe il destinatario?”

“Bambino” sarai tu!

Esclama mostrandomi una foto

pubblicata sul nostro giornalino preferito.

foto (3)

foto (2)

“E chi è questa bella cagnolina?”

Gli chiedo sorridendo.

“E’ Dori…vorrei sapere il suo indirizzo…vorrei diventare un suo amico di penna…”

Abbaia timido.

Amico di penna?”

Dico sbalordita.

Non potresti chiedergli semplicemente l’amicizia su facebook

o scrivergli una e-mail come fanno tutti?”

Gli consiglio.

“Ma Tata….è così impersonale…”

Abbaia piano.

“Io vorrei poter scegliere una bella carta da lettera, magari profumata…”

Abbaia Pepe con lo sguardo sognante.

“E magari vorresti anche il pennino con l’inchiostro?”

Lo prendo un po in giro.

“Tata…potrei esercitarmi con l’italiano e condividere con lei le mie passioni,

i miei pensieri…proprio come Eugenia e Chariza .”

Abbaia per convincermi.

“Chi?”

Dico quasi cadendo dalla sedia.

Sono amici di penna, Lei vive in Italia, lui in Africa, nello Zimbabwe.

Si raccontano di tutto.

Sono i protagonisti di:

cover

Coccodrilli a colazione

Emanuela Nava, Roberto Luciani

Giunti, 2009.

+ 8 anni

“Se la metti così  mi sembra una buona idea,

anch’io da piccola avevo un’amico di penna.

Che emozione ricevere le sue lettere,

aprirle e  leggerle d’un fiato,

era un momento tutto mio.

Era bello sapere che un bambino  in un’altra città

 si prendeva un po di tempo per raccontarmi di se,

delle sue emozioni, insomma per confidarsi con me!”

Gli dico persa nei ricordi.

“Dai, dai vediamo se riusciamo ad avere l’indirizzo di Dori,

non vedo l’ora di leggere le sue lettere!”

Gli dico entusiasta.

“Ma Tata, Dori sarà la mia amica di penna!”

Abbaia eccitato!

Se pensate che sia utile e divertente, per i vostri bambini,

avere un amico di penna,

non vi resta che aiutarlo a cercare qualcuno della sua età,

magari con le sue stesse passioni.

Nel sito del Coordinamento Informagiovani del Piemonte

ho trovato un post sul tema con molti riferimenti utili.

lo condivido volentieri con voi:

http://bancadati.informagiovanipiemonte.it/schede-orientative/schede/1662/scambi-di-corrispondenza

Buonanotte a tutti e non perdetevi la prossima avventura di Pepe.

Buone vacanze

Reading at the pool.

Ho deciso di approfittare di qualche settimana di vacanza,

insieme alla mia famiglia,

per staccare la spina e dedicarmi al mio passatempo preferito:

perdere tempo e assaporare il piacere della lentezza.

Auguro a tutti voi e ai vostri cari

buone vacanze

e vi saluto con una frase di Pierre Sansot:

“La lentezza si riconosce dalla volontà di non lasciarsi mettere fretta,

ma anche di aumentare la nostra capacità di accogliere il mondo

e di non dimenticarci di noi stessi strada facendo.”

Un abbraccio Tata Libro

Le fiabe di Tata Libro

IMG_0193

Ops… mi sono appena resa conto di aver detto una piccola bugia!

Nella pagina “Chi è Tata Libro?” affermo di non essere uno scrittore

e infatti non lo sono, almeno non per professione.

 Ammetto che scrivere mi piace tantissimo

e diventare scrittrice era e rimane il mio sogno più grande.

Ora mi diletto a scriver poesie e ad inventar storielle,

 specialmente nei miei frequenti viaggi in aereo.

Circa un mese fa ho deciso di pubblicare una storia

che mi piaceva molto su:

  www.tiraccontounafiaba.it ,

un contenitore di più di 1500 fiabe classiche e originali,

anche in formato audio e video.

Nato da un’idea di Manuel Ronzoni e dalla collaborazione di più 500 autori,

il sito offre anche una sezione per condividere le proprie storie con gli altri lettori

ed io ne ho approfittato per dar spazio alla mia creatività.

Risultato?

Non solo la felicità di vedere la mia fiaba “Un giorno con Zeta” pubblicata

www.tiraccontounafiaba.it/fiabe/varie/1702-giorno-zeta.html

ma anche premiata come migliore fiaba della settimana

e condivisa su www.pianetamamma.it.

L’entusiasmo mi ha convinto a pubblicare altre due fiabe:

“Che fine ha fatto il re?”

www.tiraccontounafiaba.it/fiabe/filastrocche/1720-che-fine-ha-fatto-il-re.html

e “Il paese dei cani invisibili”

www.tiraccontounafiaba.it/fiabe/varie/1730-paese-cani-invisibili.html.

Se volete potete leggerle cliccando direttamente sui link

ma comunque vi consiglio una visita al sito

www.tiraccontounafiaba.it

di cui esiste anche una versione internazionale

http://www.itellyouastory.com/

Se vi va cimentatevi!

Vi sorprenderete!

Buona lettura Tata Libro

Libri per piccoli aspiranti scrittori

childre write

Se vostro figlio coltiva il sogno di diventare scrittore

ma sa che non basta avere una storia in testa e tanta volontà

che ne dite di stupirlo regalandogli uno di questi libri,

ricchi di consigli e suggerimenti?

il libro delle mie storie

Il libro delle mie storie

Katie Lovell

Usborne, 2012

+ 7 anni

Un vero e proprio manuale pratico

che oltre a tanti suggerimenti

mette a disposizione tantissime pagine in bianco

da riempire subito.

Regalatelo insieme a una matita e  a una gomma da cancellare.

Ne avranno bisogno!

manuale del giovane scrittore

Manuale del giovane scrittore creativo.

Con le più belle foto dell’album di Prisca Puntoni.

Bianca Pitzorno

Mondadori, 2003

+ 8 anni

Bianca Pitzorno è da una delle più amate scrittrici di libri per bambini,

creatrice di Prisca Puntoni,

la piccola protagonista di “Ascolta il mio cuore”.

In questo manuale sarà proprio Prisca ad aiutare i bambini

nella difficile arte della scrittura

e a suggerire i trucchi per dar vita alle storie più strampalate

scrivere io

Scrivere, io? Manuale di scrittura per ragazzi.

Luisa Mattia

Lapis, 2011

+ 9 anni

Tutti possono scrivere!

Questo manuale operativo

stimola e accresce il piacere di raccontare storie,

anche in chi pensa di non esserne capace.

voglio fare la scrittrice

Voglio fare la scrittrice

Paola Zannoner

De Agostini, 2007

+ 11 anni

Mia ha tredici anni quando ritrova il suo diario segreto

scritto qualche anno prima.

Grazie a questo ritrovamento,

Mia riscopre quella che è stata da sempre la sua aspirazione segreta:

diventare scrittrice.

La storia è piena di consigli e suggerimenti.

E per tutti i bambini che si sentono

un po “Schiappe” c’è:

diario schiappa

Diario di una schiappa. Fai-da-te

Jeff Kinney

Il Castoro, 2012

+11 anni

Un diario per mettersi all’opera e

creare il proprio personalissimo “giornale di bordo”,

alla maniera del mitico Greg!

Per i più piccolini

che non sanno ancora scrivere e amano inventare storie

ma anche per i più grandicelli con poca fantasia c’è:

inventastorie

L’inventastorie.

Fabrizio silei

Fatatrac, 2012

+ 5 anni

Una vera e propria macchina della fantasia

per inventare tantissime storie.

Un gioco senza fine dove ogni volta che ruoti un cubo

l’immagine cambia e la storia muta con lei.

Più facile a farsi che a dirsi:

meglio provare, magari dopo aver letto

i quattro racconti creati dall’autore con l’inventastorie.

E ai grandi suggerisco :

la grammatica della fantasia

Grammatica della fantasia

Gianni Rodari

Einaudi Ragazzi, 2010

Un libro che offre materia prima, idee, occasioni,

utili per dare libero sfogo alla creatività e all’immaginazione.

Infine vi consiglio un mio compagno inseparabile:

1001-attivita-per-raccontar

1001 attività per raccontare, esplorare, giocare, creare con i libri.

Philippe Brasseur

Lapis, 2011

Un manuale ricco di idee per far amare i libri e la lettura ai bambini.

Sono infatti i libri ad ispirare i giochi e le attività contenute ed illustrate in questa guida

indispensabile a tutte quelle persone che vogliono trasmettere il piacere dei libri ai bambini.

Un ultimo consiglio, se state pensando di cimentarvi anche voi

in questa nobile arte della scrittura,

dopo aver scritto la vostra storia potete pubblicarla su:

www.tiraccontounafiaba.it

Io l’ho fatto….ma questo lo racconto sul prossimo post….

Buona lettura Tata Libro

 

Picnic di lettura tra libri e lettori

Per questo picnic di lettura

(https://tatalibro.com/2013/06/07/picnic-di-lettura-per-mamma-e-papa/)

potremo avvalerci del “diritto di spizzicare“,

uno dei diritti imperscrittibili  del lettore,

stilati da Daniel Pennac,

che riconosce al lettore,

la libertà di leggere soltanto una parte di un testo.

Il libro che ho scelto è:

20130710-111157.jpg

I libri ti cambiano la vita.

Cento scrittori raccontano cento capolavori.

A cura di Romano Montroni

Longanesi, 2012

“Un libro fatto di libri”

lo definisce Romano Montroni,

e di lettori soprattutto,

senza i quali i libri non esisterebbero.

Un libro in cui la magia di un incontro,

quello tra il lettore e il libro,

diventa un esperienza indimenticabile,

da rivivere e ricostruire

anche con sensazioni fisiche e corporee.

Cento scrittori

“hanno accettato di condividere emozioni,

sensazioni e pensieri nati dalla lettura di un libro.

Un libro che magari a distanza di tanti anni,

ricordano ancora come decisivo.”

State già cercando di ricordare quando avete scoperto

il piacere della lettura e grazie a quale libro?

Non siete i soli.

Quando vi sarà tornato in mente

condividetelo con i vostri bambini,

sarà il modo più semplice per promuovere la lettura

e trovare una scusa per parlare di voi,

delle vostre passioni e dei vostri interessi,

insieme a loro.

Buona lettura Tata Libro

Libri per “fare pace”

image

Un giorno, da piccoli, io e mio fratello litighiamo.

Corro in lacrime da papà, lui mi consola tra le braccia e si fa raccontare tutto.

Poi: “ora vai a chiamare tuo fratello”.

Io baldanzosa, mi aspetto che lo sgridi.

Invece gli chiede la sua versione dei fatti.

 Poi mi fa ripetere di nuovo la mia, e mi domanda:”sei ancora certa di avere tutta la ragione?”

Mi dice : “Fai silenzio dentro di te per ascoltare l’altro e capire sempre il suo punto di vista.

Ognuno di noi ha la responsabilità di un pezzetto di pace”.

Questo è il delicato racconto di Kerry Kennedy,

figlia di Robert F. Kennedy,

attivista per i diritti umani nel mondo.

Per parlare di pace non è mai troppo presto

e un libro può rappresentare una buona occasione per iniziare.

Di seguito alcuni suggerimenti:

il libro della pace

Il libro della pace

Todd Parr

Piemme, 2012

+  5 anni

Che cos’è la pace?

Sarà semplice scoprirlo con questo

originale libro illustrato,

dedicato ai più piccoli.

i conquistatori

I conquistatori

David McKee

Il castoro, 2004

+ 3 anni

Un libro per parlare di vinti e vincitori,

di diversità culturali e della guerra,

con semplicità e delicatezza.

il paese dei colori

Il paese dei colori

Paolo Marabotto

Lapis, 2012

+ 5 anni

Il paese dei colori rappresenta il luogo ideale per vivere,

lì non c’è posto per paure e pregiudizi

ma solo per la bellezza che nasce dall’incontro

di culture di colori diversi.

vogliolaguerra e cercopce

Voglioguerra e Cercapace

Anna Lavatelli

Mondadori, 2007

+ 6 anni

La storia di due paesi,

uno sempre in guerra, l’altro sempre in pace,

che inizia per un banale incidente.

favole di pace

Favole di pace

Mario Lodi

La Meridiana, 2005

+ 6 anni

Una raccolta di favole che hanno per tema

l’amicizia, il rispetto degli altri, la solidarietà e la pace.

pace e tocco terra

Pace e tocco terra

Aquilino, Cavalli, Cinquetti, Nava, Papini,

Roncaglia, Cerretti, Ghilardi, Magnasciutti, Massari,

Scassa, Terranera.

Lapis, 2003

+ 7 anni

Racconti e illustrazioni per parlare di pace.

la conferenza degli animali 206

La conferenza degli animali

Erich Kastner

Mondadori,2011

+ 7 anni

Gli animali, stufi di vedere gli uomini fare le guerre e rovinare il mondo,

senza preoccuparsi del futuro dei bambini,

organizzano una grande conferenza.

La loro intenzione è fermare le malefatte degli uomini

a qualsiasi costo.

i duelli di navarra

 I duelli di Navarra.

Storie di guerra e pace

Roberto Piumini

Nuove Edizioni Romane, 1992

+ 8 anni

Cinque racconti illustrati per parlare della pace,

sempre desiderata dai popoli in guerra.

E se vostro figlio è un po più grande

vi consiglio di leggere insieme:

una-bottiglia-nel-mare-di-gaza

Una bottiglia nel mare di Gaza

Valerie Zenatti

Giunti, 2009

+ 12 anni

Potete farvi un’ idea

guardando il book trailer

o vedendo il film che ne è stato tratto nel 2012.

Buona lettura Tata Libro

Cosa ha fatto lei per cambiare il mondo?

Questa è la scena iniziale del film Un sogno per domani,

liberamente tratto dal libro La formula del cuore di Catherine Ryan Hyde, Piemme, 2010.

Scusatemi per la qualità del video, non sono riuscita a trovarne uno migliore

ma ne condivido, volentieri con voi, i contenuti.

Buona domenica Tata Libro

Picnic di lettura con Epicuro

image

Lettera sulla Felicità

Epicuro

Stampa alternativa, 1994

Questa volta per il nostro picnic di lettura vi propongo

la Lettera a Meneceo

più conosciuta come

Lettera sulla felicità

di Epicuro.

(https://tatalibro.com/2013/06/07/picnic-di-lettura-per-mamma-e-papa/)

Una breve lettura da fare comodamente ovunque vi troviate.

Io preferisco, però, fare un salto nel tempo,

per godere pienamente delle parole del filosofo.

Siamo sul finire del IV secolo a.c,

nei sobborghi di Atene,

lontano dai tumulti della vita  cittadina,

nell’orto dove Epicuro tiene la sua scuola.

Il giardino è aperto a tutti:

uomini e donne

di ogni età ed estrazione sociale.

Mentre ascolto e cerco di comprendere il suo pensiero,

riscopro il piacere della filosofia

che dona sollievo ai turbamenti dell’animo

e ha come fine la felicità.

E’ proprio vero:

Mai si è troppo giovani o troppo vecchi per la conoscenza della felicità.

A qualsiasi età è bello occuparsi del benessere dell’animo nostro.

Meditando vi auguro buona lettura

Tata Libro.

Campeggio mon amour…

camping

Avete deciso di passare le vacanze in campeggio?

I vostri figli sono elettrizzati ma manca ancora qualche settimana alla partenza?

Vi suggerisco qualche libro per creare l’atmosfera,  ingannare l’attesa

e ritrovarli al ritorno per prolungare le vacanze.

Pina va al campeggio

Pina va in campeggio

Lucy Cousins

Mondadori, 2013

+ 3 anni

Cosa c’è di più divertente che piantare una tenda

per poi dormire all’aperto sotto un cielo stellato!

Con questo libretto, i più piccoli, lo scopriranno con Pina.

Stilton campeggio alle cascate di Niagara

In campeggio alle cascate del Niagara

Geronimo Stilton

Piemme, 2005

+ 7 anni

Una gita scolastica alle cascate del Niagara,

accompagnati da Geronimo Stilton

che dovrà imparare a montare una tenda,

preparare la cena e vivere molte altre avventure.

Ricco di consigli e suggerimenti.

nuova

Vacanze in campeggio

Pietro Belfiore

Piemme, 2007

+ 9 anni

In questa storia Pietro  deve affrontare una prova estenuante:

passare le vacanze in tenda con tutta la sua famiglia!

campeggio delle streghe

Il campeggio delle streghe

Francesca Ruggiu Traversi

Einaudi Ragazzi, 2013

+ 8 anni

Al Campeggio delle Streghe si possono udire raggelanti ululati notturni

e vedere apparizioni mostruose inspiegabili.

Niente paura, Nico e Gaia hanno deciso di indagare,

su questi strani fenomeni, con l’aiuto di Silver, il loro gatto.

elly-penny-disavventure-al-campeggio_big

Elly Penny

Ruth Mcnally Barshaw

Il Castoro, 2012

+ 7 anni

Elly Penny dovrà passare una settimana,

con gli zii e i suoi antipaticissimi cugini,

in campeggio.

La sua unica via d scampo è annotare tutto

in un diario ricco di disegni.

Un idea bellissima!

Alla fine della storia ci sono tantissimi consigli

 per compilare un diario illustrato.

Peccato però che un giorno la zia lo trovi e se lo legga tutto!

E se invece vostro figlio,

pensa di essere troppo imbranato per l’avventura,

cambierà idea leggendo:

download

Martin Frolly. Esploratore pasticcione

Clive Goddard

Il Castoro, 2013

+ 10 anni

Martin Frolly è un bambino ricco e imbranato,

con un maggiordomo personale per controllarlo.

Il padre è un ricco industriale di dolci che ha molti dubbi

sul mollargli le redini dell’azienda.

Un giorno, però, grazie al giornalino Giovane Esploratore,

Martin scopre l’esistenza della Ciccioprugna del Brasile,

il frutto più buono e dolce del mondo.

Disastro dopo disastro, risata dopo risata,

nel cuore della foresta amzzonica,

si svolge l’avventura di Martin.

E’ già ora di partire?

Vi auguro buon divertimento!

E per chi resta buona lettura!

Tata Libro